Fosso dell'Acqua Mariana

Roma, il Fosso della Acqua Maria e Porta Furba in una foto d'epoca
  • Codice: 00474
  • Regione: Lazio
  • Provincia: Roma
  • Comune: Roma
  • LocalitÓ/quartiere: Tuscolano
  • Localizzazione specifica: Accanto alla Fontana del Mascherone
  • Tipo: POI naturalistico
  • Coordinate geografiche: 41.86682º N 12.54191º E

Abstract

SI trattava di un canale artificiale a cielo aperto fatto costruire da Callisto II tra il 1120 e il 1124 per incanalare verso Roma le acque provenienti dalle sorgenti della Valle della Molara, ubicate tra Grottaferrata e Marino, ancora visibile ai primi del Novecento nei pressi della fontana. Il canale segue il percorso degli acquedotti Claudio e Marcio sino a via della Marrana per piegare poi a ovest verso Porta San Giovanni e raggiungere il Tevere a Santa Maria in Cosmedin. Serviva ad alimentare i molini e a irrigare gli orti del complesso lateranense. Si dice che i vignaroli dei Castelli inviassero di nascosto a Roma botticelle di vino di contrabbando lungo il fiume senza pagare il dazio. Il governo pontificio fece poi mettere una griglia - la Ferratella - all'altezza di Porta Metronia. Parte del rivo si vede ancora, anche se coperto. Canneti lungo il percorso ne sono testimonianza.

Elenco Risorse Digitali disponibili nell'App

Nessun record trovato