Itri

Il castello.
  • Codice: 01516
  • Regione: Lazio
  • Provincia: Latina
  • Comune: Itri
  • LocalitÓ/quartiere: Itri
  • Tipo: Borgo
  • Coordinate geografiche: 41.290530°N 13.531859°E

Abstract

Sebbene sia nota una frequentazione del luogo in età preistorica, e nonostante la sua collocazione lungo il tracciato della Via Appia, il borgo (il cui nome potrebbe derivare da iter: via, cammino) si sviluppa solo in età altomedievale con la costruzione del castello tra IX e XI secolo.

Descrizione

La cittadina, facente parte del Ducato di Gaeta, passò ai Dell'Aquila nel 1105 e successivamente ai Caetani signori di Fondi. Dal XIII secolo, e fino all'Unità d'Italia fu parte del Regno di Napoli.
Itri è nota per aver dato i natali, nel 1771, a Fra' Diavolo, al secolo Michele Pezza, un brigante locale diventato in seguito soldato
e poi colonnello dell'esercito borbonico di Ferdinando IV, all'epoca in lotta contro l'occupazione dei francesi di Napoleone.
Il castello si articola attorno al nucleo originario di una torre pentagonale (880 d.C.), in seguito affiancato da una torre
quadrata (950 d.C.) e ampliato nel 1250 con camminamenti di ronda ed altre torri, tra cui la Torre del Coccodrillo, così chiamata
da una leggenda che voleva i condannati dati in pasto all'animale tenuto in cattività in una vasca.
Nel 2003 è stato inaugurato il Museo Demoetnoantropologico del Brigantaggio, dedicato a Fra’ Diavolo e articolato in tre
sezioni distinte, che mettono il visitatore a conoscenza delle ragioni storiche del fenomeno del brigantaggio, della sua
repressione e della vita quotidiana condotta dal fuorilegge nel territorio.

Elenco Risorse Digitali disponibili nell'App

Nessun record trovato

Roadbook associati