Tempio di Apollo e fortino di S. Andrea

Fortino di S. Andrea.
  • Codice: 01515
  • Regione: Lazio
  • Provincia: Latina
  • Comune: Itri
  • LocalitÓ/quartiere: Valle di Sant'Andrea
  • Localizzazione specifica: Valle di Sant'Andrea
  • Tipo: POI archeologico / architettonico / storico
  • Coordinate geografiche: 41.313450° N 13.488400° E

Abstract

All'incirca a metà percorso lungo la valle verso il passo di Itri era un grandioso santuario dedicato ad Apollo, eretto su spettacolari terrazzamenti in opera poligonale che al loro interno ospitavano numerose
cisterne.
Il complesso cultuale, databile tra il IV e il I secolo a.C., doveva essere dotato di annessi sacri, altari, cappelle e un bosco sacro.
Senz'altro questo era un luogo strategico, fortificato sin dai tempi antichi per impedire il passaggio di eserciti nemici. Qui i Romani impedirono il passaggio di Annibale; qui si svolsero sanguinose battaglie per il controllo del Regno di Napoli a partire dal XVI secolo; qui si trincerarono briganti celebri al soldo di nobili potenti.

Descrizione

Al di sopra dei terrazzamenti antichi si riconoscono i resti del Forte S. Andrea risalenti al re di Napoli Gioacchino Murat che nel 1814
sbarrò il passaggio agli Austriaci.
Ma l'ultima battaglia combattuta in questa gola a suon di cannoni e fucilerie fu nel 1860 tra i Piemontesi e i soldati di Francesco II di Borbone, trincerato a Gaeta.

Elenco Risorse Digitali disponibili nell'App

Targa in memoria di Fra Diavolo

Foto: Archivio Associazione culturale GoTellGo

Roadbook associati