La signora delle fornaci

Il ritrovamento della dama.
  • Codice: 01442
  • Regione: Lazio
  • Provincia: Roma
  • Comune: Roma
  • LocalitÓ/quartiere: Isola Farnese/Veio
  • Tipo: POI archeologico
  • Coordinate geografiche: 42.028011° N 12.388106°E

Abstract

Una serie di scavi condotti in località Campetti, vicino alla porta Nord-Ovest, ha riportato alla luce, insieme al sistema difensivo più antico risalente all'inizio dell'occupazione del pianoro, varie strutture ricollegabili ad impianti artigianali, probabilmente già attivi a partire dal IX sec. a.C.

Descrizione

Una serie di scavi condotti in località Campetti, vicino alla porta Nord-Ovest, ha riportato alla luce, insieme al sistema difensivo più antico risalente all'inizio dell'occupazione del pianoro, varie strutture ricollegabili ad impianti artigianali, probabilmente già attivi a partire dal IX sec. a.C. A quest'area produttiva artigianale è associata una struttura a pianta ovale che potrebbe essere stata di carattere abitativo o funzionale all'impianto stesso, all'interno della quale è stata rinvenuta una fossa rettangolare contenente una sepoltura. Particolare interessante è che la struttura muraria arcaica successiva risulta sbozzata proprio in prossimità della sepoltura, come a creare una sorta di nicchia che la protegge. La tomba conteneva i resti di una donna tra i 34 e i 40 anni d'età, a testimonianza di una delle prime manifestazioni del rito inumatorio della città di Veio. Da qui il nome di "Tomba della Signora delle Fornaci".

Elenco Risorse Digitali disponibili nell'App

La storia dell'area artigianale.

Audiointervista fatta dagli alunni del L.S. T. Gullace Talotta all'archeologo Folco Biagi

Video intervista all'archeologo Folco Biagi.

A cura degli alunni del alunni del L.S. T. Gullace Talotta