La Via Francigena

Varianti della Via Francigena.
  • Codice: 01439
  • Regione: Lazio
  • Provincia: Roma
  • Comune: Roma
  • LocalitÓ/quartiere: Formello/Isola Farnese
  • Tipo: POI storico-naturalistico
  • Coordinate geografiche: 42.045575 °N 12.38919 °E

Abstract

La via Francigena è una via che conduce da Canterbury a Roma, utilizzata dai pellegrini fin dal primo millennio d.C. Fu l'Arcivescovo Sigerico che, dopo essere stato ricevuto dal Pontefice a Roma intorno al X sec. d.C., descrisse le 79 tappe dell'itinerario di ritorno verso Canterbury di quella che già dal XII secolo verrà chiamata via Francigena.

Descrizione

La via Francigena è una via che conduce da Canterbury a Roma, utilizzata dai pellegrini fin dal primo millennio d.C. Fu l'Arcivescovo Sigerico che, dopo essere stato ricevuto dal Pontefice a Roma intorno al X sec. d.C., descrisse le 79 tappe dell’itinerario di ritorno verso Canterbury di quella che già dal XII secolo verrà chiamata via Francigena.
In realtà il sentiero nacque da un'esigenza strategica di creare un collegamento sicuro tra alcuni territori. Per questo motivo il nome deriva da "strada originata dalla terra dei Franchi". Considerata come il grande perno delle "vie della fede", metteva in comunicazione i luoghi santi della Cristianità. Fu anche molto importante ai fini della realizzazione dell'unità culturale dell'Europa medievale. La via divenne nel tempo un percorso commerciale che, passando per l'Italia, univa l'Oriente e il Nord Europa. A tal fine, furono create delle varianti e così la Francigena perse la sua specificità di collegamento diretto fra il Nord Europa e Roma cambiando il nome in "Romea", per meglio caratterizzare la sua destinazione verso la "cattedra di Pietro".

Elenco Risorse Digitali disponibili nell'App

Planimetria dell'area archeologica di Veio.

Foto: Soprintendenza per i beni archeologici dell'Etruria meridionale

La Via Francigena.

Immagini e musica realizzati dagli alunni del L.S.
T. Gullace Talotta

La Via Francigena a Portonaccio.

Video realizzato dagli alunni del L.S. T. Gullace Talotta