Stazione del tram del Castelli

Nessuna immagine disponibile
  • Codice: 01751
  • Regione: Lazio
  • Provincia: Roma
  • Comune: Roma
  • LocalitÓ/quartiere: Tuscolano
  • Localizzazione specifica: Via Lucio Sestio
  • Tipo: POI urbanistico
  • Coordinate geografiche: 41.858130 °N 12.555270 °E

Abstract

Nell'isolato delimitato da questa, via del Quadraro e via Tuscolana, c'era la sottostazione eletttrica del tranvetto blu della Stefer. E' ancora presente, nascosta tra i palazzi, per questo non si trova facilmente. La nascita della linea tranviaria risale al 1901, quando la Società delle Tramvie e Ferrovie Elettriche di Roma (STFER) riesce a ottenere la concessione per le linee Roma-Grottaferrata e Frascati-Grottaferrata-Genzano con diramazione Squarciarelli-Valle Oscura, nonché della funicolare Valle Oscura-Rocca di Papa. Successivamente la rete si sviluppò su tutto il territorio, inglobando Velletri, Genzano, Albano lungo la Via Appia fino a Roma, e Lanuvio fino a raggiungere nel 1916 la sua massima estensione. Il tram diventa quindi il mezzo di trasporto più utilizzato dei Castelli Romani, fonte di ispirazione per poeti e scrittori, che nel suo lungo percorso regala allo sguardo emozioni irripetibili. Dopo la seconda guerra mondiale, l'avvento dell'automobile rivoluziona completamen

Elenco Risorse Digitali disponibili nell'App

Nessun record trovato