Lastra marmorea dei Conservatori di Roma

Lastra dei Conservatori (foto: Appasseggio)
  • Codice: 00124
  • Regione: Lazio
  • Provincia: Roma
  • Comune: Roma
  • LocalitÓ/quartiere: Rione Sant'Angelo
  • Localizzazione specifica: Largo 16 ottobre 1943. Pilastro orientale del propileo del Portico d'Ottavia
  • Tipo: POI storico-culturale
  • Coordinate geografiche: 41.892363º N 12.478500º E
  • Altitudine: 47 m

Abstract

Largo 16 ottobre 1943. Pilastro orientale del propileo del Portico d'Ottavia.
Iscrizione che attesta il privilegio dei Conservatori di Roma sul pescato.

Descrizione

Un'iscrizione ancora visibile sul pilastro orientale della facciata del Portico di Ottavia documenta il privilegio goduto dai consiglieri comunali della Roma papale nell'ambito del commercio del pesce dal Medioevo alla metà dei Seicento: I Conservatori infatti avevano diritto alle teste, la parte ritenuta più pregiata, dei pesci più grandi, quelli cioè "più lunghi di cinque palmi e fino alle prime pinne", in altri termini quelli che eccedevano i 13 cm di lunghezza.
Lastre simili con incisa la misura di confronto del pesce, generalmente uno storione, vennero apposte nel tempo sui muri del Portico. Una di esse si conserva presso i Musei Capitolini.
Tale privilegio venne abolito dalla repubblica romana del 1799.

Elenco Risorse Digitali disponibili nell'App

Il privilegio dei Conservatori di Roma (Voce: Massimo Papari)
Lastra che attesta il privilegio dei Conservatori sul pescato. I tre stemmi sopra l'iscrizione appartengono ai tre Conservatori in carica nel 1581. Roma, Musei Capitolini